Fine Arts Mag, Art Magazine Collettivo del Web

Dipingere con i Colori Acrilici Tutorial #1: Colori, Pennelli e Supporti

0v03279000000-st-01-freestyle-beauty-1

Con l’arrivo della bella stagione ritorna la voglia di sperimentare e di creare, di divertirsi con i colori e di scoprire tecniche nuove. Se siete in procinto di utilizzare per la prima volta i Colori Acrilici ma non sapete nulla su questo mondo meraviglioso fatto di tinte forti, corposità voluttuose ed effetti sorprendenti, il post di oggi fa al caso vostro!

Abbiamo cercato di dare vita ad una sorta di Tutorial sui Colori Acrilici, ma non solo; abbiamo voluto parlarvi anche dei famosissimi Medium per la Pittura (che tratteremo nel Tutorial #2 della prossima settimana), in questo caso acrilica, e dei Supporti e Pennelli più adatti per gli Acrilici. Insomma, una micro Guida sui Colori Acrilici marchiata FAM…Buona Lettura!

Perché scegliere la Tecnica di Pittura Acrilica?

Dipingere con i Colori Acrilici significa ottenere un risultato che sarà stabile nel tempo, difficilmente soggetto ad ingiallimenti o altri mutamenti in quanto i Colori Acrilici, una volta asciutti, tendono a restare brillanti davvero a lungo. La Tecnica Acrilica è sicuramente una delle più divertenti e moderne e i Colori Acrilici vengono scelti molto spesso non solo dai Pittori ma anche dagli Illustratori per dare vita a Fumetti e Cartoni Animati oppure dagli appassionati del Collage in quanto, collocando ritagli di giornale, fotografie o modellini di carta sopra al Colore Acrilico Fresco, questi non si staccheranno più una volta asciugato (esistono poi Medium appositamente creati per Collage e Applicazioni ma ne parleremo nella seconda parte la prossima settimana). I Colori Acrilici, in quanto molto resistenti, vengono utilizzati volentieri anche nelle tecniche di Pittura Murale perché sono meno soggetti a screpolature e sfaldature rispetto agli altri colori. Unica “pecca”, se così la si può chiamare, dei Colori Acrilici è che asciugano veramente molto in fretta; sono quindi croce per i perfezionisti del ritocco e per gli amanti dello sfumato ma delizia per gli artisti un po’ impazienti! Ovviamente esistono Medium studiati appositamente per ritardare l’asciugatura dei Colori Acrilici ma anche di questi ve ne parleremo nella prossima puntata. ;)

LiquitexBasics

Cosa serve per dipingere con i colori acrilici?

Beh, ovviamente è necessario avere a disposizione dei Colori Acrilici, possibilmente di buona qualità. Sul mercato il marchio leader in questo campo è di sicuro Liquitex che propone una linea professionale di Colori Acrilici Extrafini (chiamata Liquitex Acrilici HB), una linea di Colori Acrilici perfetta per i principianti che necessitano di colori acrilici più economici ma ugualmente molto validi (chiamati Liquitex Acrilici Basic) e addirittura una linea di Colori Acrilici in Spray per Belle Arti (mica solo per Writers ;) ). Va sottolineato che i Colori Acrilici si mescolano tra loro molto facilmente per cui, per iniziare a dipingere, sono sufficienti pochi colori di base: i Colori Primari, più il Bianco e il Nero sono sufficienti per iniziare e magari possono essere acquistati assieme ad alcuni colori tra quelli un po’ più difficili da ricreare (ad esempio la Terra d’Ombra, il Verde Veronese, il Blu Oltremare). 

Come ci ha insegnato il maestro Carlo Monopoli durante il Workshop FineArtsMart sugli Acrilici Liquitex di marzo, di norma i Colori Acrilici hanno un Potere Altamente Coprente ad eccezione della Serie Professionale HB che prevede anche tinte Semicoprenti (o Semitrasparenti) e Trasparenti. Questo tipo di tecnica è dunque adatta a chi desidera effettuare un bozzetto a matita sul supporto da dipingere come guida che andrà poi coperta dal colore ma, attenzione, meglio controllare sempre sul tubetto la capacità di coprenza del colore prima di utilizzarlo!

Colori Acrilici Liquitex

Una volta acquistata la gamma di Colori Acrilici adatta è necessario pensare ad un eventuale Diluente (utile ma non per forza indispensabile per questa tecnica) da utilizzare per rendere più lavorabili i Colori Acrilici o per ottenere effetti particolari. Ebbene, i Colori Acrilici grazie alla loro composizione possono essere tranquillamente diluiti con normalissima Acqua oppure possono entrare in campo i famosi Medium citati poco fa (di cui parleremo però la prossima settimana) utili per creare effetti particolari, velature oppure per ritardare l’essiccazione del colore.

E i Pennelli? Non vige la regola dell’ “uno vale l’altro” ma esistono Pennelli Specifici pensati proprio per la stesura dei Colori Acrilici, generalmente composti da Setole Sintetiche con una grassezza adatta alla lavorazione di Colori Sintetici come, appunto, gli Acrilici. Da Vinci Defet, ad esempio, ha creato la linea di Pennelli per Colori Acrilici “Top Acryl” con Setole Sintetiche dal Colore Rossiccio che sono disponibili a Punta Piatta (per stesure ampie e lineari), a Punta Tonda (per dipingere dettagli e particolari) e a Lingua di Gatto (per riunire in un unico pennello i vantaggi della Punta Piatta a quelli della Punta Tonda). Non solo Pennelli, per lavorare, mesticare e anche direttamente per andare a stendere i Colori Acrilici, è conveniente tenere a portata di mano qualche Spatolina di dimensioni e forme diverse.

Pennelli per Colori Acrilici

Quando si lavora con i Colori Acrilici è assolutamente obbligatorio fare attenzione alla Pulizia dei Pennelli! Trattandosi di Colori che seccano in tempi record è necessario rimuovere i residui immediatamente con un panno e procedere a lavare ed asciugare i Pennelli il prima possibile. Sempre come insegna il maestro Carlo Monopoli, guai a lasciare i Pennelli in ammollo nell’acqua e guai ad utilizzare acqua troppo calda! Non è vero il mito secondo cui i Pennelli vanno sgrassati, essi vanno puliti ma il grasso delle loro setole va lasciato eccome! Per questo motivo meglio preferire acqua a temperatura normale (che evita sbalzi di spessore alle setole) e Saponi Vegetali con Potere Reingrassante (tipo questi: Da Vinci) che aiutano nelle fasi successive di Dressaggio del Pennello (ovvero quando, una volta semi asciutto, lo si accompagna verso la sua forma originale).

Tela o Carta? Il bello dei Colori Acrilici è che si possono utilizzare per dipingere su qualsiasi supporto (a patto di aver creato una buona Preparazione della Superficie con del Gesso, e anche in questo caso Liquitex ne propone di tantissimi tipi) sia esso di Carta, Tela, Legno o Muro. Per quanto riguarda le Tele da Dipingere, in commercio le più comuni hanno una Preparazione Universale, ovvero una prima stesura composta da colle sintetiche e gesso su cui, volendo, si può andare a lavorare subito con il colore. Per la Carta, invece, si trovano in commercio Blocchi di Fogli di Carta studiati appositamente per l’utilizzo con Colori Acrilici; i più famosi sono prodotti dal marchio Winsor&Newton e si chiamano Galeria.

liquitex-acrilici-heavy-body-59ml-serie-2-tubo-singolo-

 Ho terminato il mio Dipinto con Colori Acrilici: Come lo Conservo?

Abbiamo detto che i Colori Acrilici sono davvero molto resistenti una volta asciutti ma purtroppo Madama Polvere andrà comunque a depositarsi su di essi con il passare del tempo. Per proteggere la Pittura Acrilica è quindi consigliabile dare una passata di Vernice Trasparente (Brillante oppure Opaca, dipende dal soggetto dipinto e dal risultato desiderato) una volta che l’opera ha completato l’asciugatura. Anche in questo caso in commercio si trovano Vernici per tutti i gusti, da quelle Liquide che si stendono con il pennello a quelle in Spray, pratiche e velocissime da utilizzare.

Sperando che questo post vi sia stato utile vi diamo appuntamento alla settimana prossima con l’approfondimento sui Medium per i Colori Acrilici…STAY FAM!

Redazione
Di: Redazione